Scritto da & Categoria Rimini.

arco augusto1Fatto erigere nel 27 a.C dal Senato romano in onore di Cesare Ottaviano Augusto, che, comandante supremo dell’esercito e console per la settima volta, fece lastricare a sue spese la via Flaminia da Roma a Rimini, l’Arco di Augusto è il più antico arco romano oggi superstite, nonchè uno dei più importanti monumenti antichi dell’Italia settentrionale.
Segna la fine della via Flaminia e attraverso il Corso d’Augusto, ai tempi l’antico decumano classico, conduce all’imbocco della via Emilia.

Nonostante oggi si presenti isolato come un grande arco trionfale, fu in origine una porta urbica inserita tra due torrioni della cinta muraria più antica, i cui resti sono tutt’oggi visibili. Impreziosito da un ricco apparato decorativo, è rivestito con blocchi di pietra d’Istria. Sulla sommità, attualmente coronata da merlature medievali risalenti al periodo ghibellino, la tradizione vuole vi fosse una statua marmorea raffigurante lo stesso Augusto sulla sua quadriga. Altre fonti indicano invece, al posto della quadriga, i bronzi dorati di Cartoceto, un gruppo equestre che rappresenta l’unico esempio a noi giunto di scultura romana in bronzo dorato.

Quel che è certo è che l’Arco d’Augusto è un monumento di rara bellezza e valore storico artistico. Non si può conoscere Rimini senza aver visto questo monumentale e solenne ingresso cittadino.