Scritto da & Categoria Vini.

La Doc Colli Romagna Centrale è stata in ordine di tempo l’ultima riconosciuta con Decreto del 29/09/2001 (G.U. 19/10/2001) e comprende 17 comuni della provincia di Forlì-Cesena. Tra i vitigni della tradizione il sangiovese e il trebbiano rimangono sempre tra i più significativi, così come l’albana, in particolare nella “sottozona Bertinoro”, il refosco terrano e il bombino bianco rispettivamente per Cagnina e Pagadebit di Romagna Doc. Ormai radicati da tempo tra i vitigni innovativi spiccano chardonnay, cabernet-sauvignon, merlot, montepulciano e barbera. La zona può ritenersi a giusta ragione la più storica per l’enologia romagnola: qui da sempre il suo sangiovese è considerato tra i più robusti e pieni, magari un po’ spigoloso ma con ottime caratteristiche per un buon affinamento.