Scritto da & Categoria Eventi, Rimini.

La passione per lo sport accomuna sempre più italiani, l’attenzione e la sensibilità per uno stile di vita sano, per la forma fisica, la competizione agonistica, l’alimentazione, le tecnologie del benessere e dello sport, e le varie discipline sportive, è sempre più punto di intersezione di media, industria, turismo, commercio e servizi. Un giro d’affari che rappresenta il 3% del PIL nazionale ed attira importanti investimenti, generando profitti pari a circa 35 miliardi di euro.

In questo panorama si colloca Rimini Wellness, la più grande kermesse globale che si occupi di fitness e benessere, cassa di risonanza delle più recenti ed avanzate tendenze sportive, in grado di attrarre un pubblico di consumer e professionisti provenienti da 50 nazioni.
I numeri dell’ultima edizione sono da capogiro: 16 padiglioni, 45 palchi, 4 piscine, 1960 ore di lezioni e masterclass, 196 convegni, 266.048 visitatori, gruppi organizzati da circa 80 paesi, 140 milioni di contatti media raggiunti.
A presenziare atleti di fama mondiale, personal trainer tra i più noti e gettonati nello starsistem americano ed europeo e le più importanti aziende internazionali del fitness.

Per quattro giorni Rimini diventa la più grande palestra d’Italia, non solo corsi, esercitazioni ed allenamenti, ma anche le maggiori imprese leader nella progettazione, produzione e commercializzazione di macchine e attrezzature per palestre e villaggi fitness (Technogym, Skillmill, Group Cycle Connect, Blackroll, Panatta, Life Fitness…), e una sezione dedicata alla riabilitazione motoria, rivolta in particolar modo a fisiatri, medici, terapisti e operatori specializzati, con convegni, seminari, dibattititi e corsi con accrediti ECM.
E per finire, grande attenzione al cibo, ambito di grande importanza per qualsiasi sportivo, con esperti nutrizionisti e aziende produttrici.